Ricetta del giorno: Scorfano in umido e Falanghina

Ricetta del giorno: Scorfano in umido e Falanghina

5 semplici passi per un piatto gustoso e salutare, l’ideale per una cena estiva dal sapore di mare anche per chi è costretto a rimanere in città. E per non farci mancare niente, la sommelier Antonietta Mazzeo ha selezionato per noi il vino più indicato come accompagnamento.

Preparazione:
1. Pulite uno scorfano da 1kg circa; asportate la testa e dividetela in 2; tagliate il pesce in 4 tranci, lavateli sotto acqua corrente e asciugateli.
2. Sbucciate un aglio. Scottate 200g di pomodorini in acqua bollente, privateli della pelle, dei semi, dell’acqua e sminuzzateli.
3. Preparate un trito con l’aglio sbucciato e un paio di filetti di acciuga, fatelo appassire in un tegame con l’olio, quindi unite lo scorfano e rosolatelo in modo uniforme.
4. Bagnate lo scorfano con 100ml di brodo di pesce bollente, aggiungete la polpa di pomodoro sminuzzata, insaporite con un pizzico di sale e una generosa macinata di pepe e proseguite la cottura per 15-20 minuti.
5. Sgocciolate il pesce con una paletta forata e disponetelo su un piatto da portata. Fate restringere il fondo di cottura a fuoco vivace e poi versatelo sullo scorfano. Servire in tavola ben caldo.

Il vino consigliato: Falanghina di San Gregorio.
Un vino dal colore giallo paglierino con riflessi verdognoli, sentori che spaziano dalla frutta gialla, agrumi, fiori bianchi e gialli, ginestre, erbe officinali, la sua grande freschezza e morbidezza accompagnano un corpo deciso e persistente. Servire e mantenere fresco.